Home Staging di un attico a Roma

Oggi vi mostriamo un’altra casa in vendita a Roma. Questa volta si tratta di un attico di circa 55 mq con un’ampia terrazza e con un’esposizione prevalente a sud-ovest.

Innanzitutto, procediamo con un rilievo non solo delle misure delle stanze ma anche degli infissi e degli spessori delle murature per preparare l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE). L’appartamento risulta essere di classe energetica G (con 190 kWh/mq anno di dispersione); trattandosi di un ultimo piano la superficie disperdente è notevole e, in genere, questo è il problema di tutti gli attici.

L’appartamento è composto da un soggiorno con angolo cottura, una camera da letto, un bagno e un ripostiglio, il tutto disimpegnato attraverso un lungo corridoio. Sono presenti anche un balcone e una terrazza.

La distribuzione della casa deve essere migliorata visto che ci sono alcuni problemi:

  • la porta d’ingresso si apre direttamente nel corridoio, stretto, lungo e buio;
  • le zone notte e giorno non sono ben separate;
  • il soggiorno con l’angolo cottura, risulta essere poco luminoso a causa del vano costruito sulla terrazza che, attualmente, non ha una destinazione d’uso specifica;

Vediamo come abbiamo risolto questi problemi intervenendo su ogni stanza per separare nettamente le due funzioni:

Zona giorno e zona notte

Demolendo il tramezzo che divide il corridoio con la camera si ottiene che, entrando nell’appartamento, ci si trovi davanti ad un ambiente completamente aperto, molto luminoso e con la vista della terrazza. Naturalmente, abbiamo anche spostato la camera al posto del vecchio soggiorno cosicchè l’ingresso si apre ora direttamente sulla zona giorno e l’angolo cottura.

Per separare le funzioni di zona giorno e zona notte, è stato creato un piccolo disimpegno dal quale si accede al ripostiglio, alla camera e al bagno. Il tramezzo tra soggiorno e camera è stato spostato in modo da permettere la sistemazione dei mobili in linea della cucina e dell’armadio.

Nei periodi estivi si può utilizzare il tavolo della terrazza per dei pranzi o delle cene all’aperto, questa nuova distribuzione della casa permette di avere la cucina in una posizione più comoda e vicina.

Il vano dal quale si accede attraverso la terrazza o la camera, può diventare uno studio con librerie e un angolo conversazione.

Prestazione energetica

Ora vediamo come migliorare la prestazione energetica. Dal calcolo effettuato, emerge che, anche solo coibentando l’intradosso del solaio con 4 cm di pannelli in poliuretano, si arriva ad una classe energetica F (con 120 kWh/mq anno di dispersione).

Non ci stanchiamo di mostrare praticamente come con poche opere edili si può sistemare al meglio anche un piccolo appartamento come questo. Gli acquirenti avranno modo di capire come potrà essere valorizzata la casa che stanno per comprare perché con un buon lavoro di Home Staging sarà già davanti ai loro occhi!

Se volete vendere meglio la vostra casa, contattateci per un preventivo su info@atlas-progetti.com

Articoli correlati

Annunci

Più luce in soggiorno

Ci hanno contattato dei clienti che volevano un aiuto per cercare di migliorare la luminosità all’interno della loro casa, a loro interessava particolarmente il soggiorno perché è lì che tutta la famiglia trascorre la maggior parte del tempo.

Stato di fatto

La loro casa, vediamo sopra una foto del soggiorno, è poco illuminata per una serie di ragioni:

  • L’esposizione non è ottima, le aperture del soggiorno sono tutte e due ad est (dunque prende il sole soprattutto la mattina) e la casa si trova al piano terra;
  • Il soffitto è piuttosto alto, 3.10 m, e l’illuminazione artificiale è carente e disposta male;
  • Per il pavimento e i mobili sono stati scelti dei colori molto scuri.

Avendo individuato questi punti è più facile progettare una soluzione che possa risolvere il problema della luminosità, alleghiamo un paio di immagini del nostro render del soggiorno.

Parete soggiorno

Gli interventi principali del progetto sono:

  • Il controsoffitto che, riducendo l’altezza della stanza, crea un effetto ottico di allargamento; inoltre, incassando dei faretti, avremo così modo di illuminare meglio l’ambiente e con una luce più distribuita.
  • I mobili vengono sostituiti con altri dalle forme più semplici e, soprattutto, dai colori più chiari. La parete di divisione dalla zona notte può essere vivacizzata utilizzando un colore caldo e acceso. L’esigenza dei committenti era anche quella di avere una porta di separazione dalle camere, e per questo è stato eliminato l’arco sostituendolo con una porta a scomparsa. Per risparmiare tempo e denaro si è pensato di alloggiare il controtelaio della porta scrigno esternamente alla parete esistente. Dal render non si nota questo spostamento di circa 12 cm perché viene tutto inglobato in una libreria costruita su misura in cartongesso, come si può vedere dal disegno.

Progetto libreria cartongesso

  • L’apertura verso le camera è stata traslata di circa 50 cm, in modo da creare una porzione di muro e fare spazio ad un mobile basso sopra il quale verrà posta la tv.

Purtroppo per motivi di budget i clienti non cambieranno il pavimento;  sarebbe stato meglio schiarire pure questo elemento ma, come vediamo anche dai render, riteniamo che già con questi interventi si avrà un netto miglioramento. Il costo totale del lavoro è molto limitato, i mobili che abbiamo scelto sono tutti di Ikea mentre la libreria a tutt’altezza è in cartongesso.

Soggiorno2

Se volete un preventivo per il progetto e la realizzazione del vostro nuovo soggiorno, contattateci su info@atlas-progetti.com